AUGURI DEL SINDACO NATALE 2020

Eccoci puntuali come ogni anno per darvi comunicazione delle attività amministrative svolte nel corso del 2020.

Riprendendo l’edizione precedente, quella del 2019, irrompe la nostalgia per quella Normalità, spesso data per scontata, in cui eravamo padroni del nostro quotidiano. Non è mia intenzione parlare di Covid, di cui tanto si parla e si scrive, e che ci ha visti tutti, amministratori compresi, catapultati in uno scenario nuovo, senza precedenti, colpendoci di sorpresa.

Da parte nostra, dell’amministrazione, quello che abbiamo potuto constatare è stata la massima collaborazione mostrata dalla nostra comunità che ha rispettato tutte le difficili restrizioni imposte dalla situazione. Il pensiero va ovviamente a chi ha fatto i conti sulla propria pelle con questo particolare virus: a chi l’ha superato, a chi lo sta ancora combattendo, come la nostra Valentina, e a chi ora veglia su di noi dall’alto, come il caro Giacomino.

In questa situazione abbiamo agito, e così continueremo a fare, dando supporto ad ogni cittadino che si trova coinvolto in prima persona.

Nella gestione frenetica dell’urgenza sono comunque continuate le attività amministrative istituzionali che hanno portato sul nostro territorio importante risorse di cui daremo dettagli nell’articolo seguente. Diversi sono, infatti, gli interventi che si sono conclusi, che si stanno concludendo, e che inizieranno con il 2021.

La priorità è stata data alle nostre scuole, alla sicurezza dei nostri bambini e all’offerta di spazi culturali a loro dedicati, come la biblioteca che, per la prima volta, apriremo nel nostro Comune proprio nel 2021, e all’offerta di nuovi giochi che allestiremo nel parco comunale di Ono Degno e al nuovo parco comunale a Forno d’Ono.

Per le 43 famiglie di studenti che hanno sostenuto la spesa di abbonamenti di trasporto pubblico che poi si sono trovate a usufruire solo parzialmente, nelle prossime settimane interverremo con un contributo cadauno di 150 euro.

Per quanto riguarda la viabilità, in primavera procederemo con asfaltature e con la sistemazione di alcune vie interne alle nostre frazioni ripristinando l’antica pavimentazione e la manutenzione della rete stradale agro-silvo-pastorale.

Altro intervento di non poca rilevanza, riguarda la manutenzione delle strutture e rete di distribuzione dell’acqua pubblica, che come avete avuto modo di constatare, stiamo ancora tenacemente gestendo come Comune.

In tema di sicurezza, a breve inizieranno i lavori per l’intervento antisismico sull’edificio Comunale e i lavori per la salvaguardia e il ripristino della cappella all’interno del cimitero di Avenone. Mentre, per migliorare la ricezione turistica nel nostro territorio, sono partiti i lavori di sistemazione del Rifugio Amici Miei.

Non è possibile non soffermarsi su quelle attività maggiormente penalizzate dalla situazione emergenziale, quelle della ristorazione e della ricettività, dove gli interventi di sostegno previsti da Regione e Governo non sono sufficienti come compensazione.

Da parte nostra, come amministrazione, abbiamo ridotto la TARI e nel caso di proprietà comunale abbiamo diminuito l’affitto per i mesi di inattività. Inoltre, grazie a fondi Statali che ci sono stati assegnati, entro il mese di giugno 2021, potremo erogare dietro bando, risorse a favore delle attività presenti nel nostro territorio. Un segno di riconoscenza va comunque a tutte queste nostre attività che, senza arrendersi, grazie a iniziativa e intraprendenza, hanno saputo inventare soluzioni nuove per reagire a questa situazione e, soprattutto, raccogliere il consenso e la solidarietà di tutta la comunità.

In tutta questa situazione ho potuto constatare che la frase “ne usciremo come un popolo migliore” che a inizio emergenza sanitaria più volte si sentiva, in realtà è rimasta solo una frase di buon auspicio che non ha sortito l’effetto desiderato. Spero che voi mi possiate smentire, ma, per quanto mi riguarda, coloro che erano collaborativi prima lo sono stati anche poi, coloro che erano polemici prima lo sono stati anche poi, purtroppo l’ago della bilancia non si è spostato. Con rammarico ho riscontrato che espressioni quali; “e gli altri però”, “perché solo a me”, ecc. hanno sempre più alzato barriere e cancellato opportunità di apertura e confronto con chi la pensa diversamente. Il chiuderci in casa poteva forse essere l’occasione per entrare in contatto con noi stessi e aprirci all’altro, evidentemente non per tutti è stato così.

Vorrei qui chiudere ricordando due persone molto conosciute nella nostra comunità e che ci hanno purtroppo lasciato. Una è Giacomino, un grande collaboratore e portatore di gioia per tutti noi, l’altra è la cara “Maestra Silvana”, di cui conservo un messaggio di ringraziamento per un piccolo gesto pochi giorni prima del suo addio, firmandosi la “tua Maestra”. E lo era. La “mia Maestra”, la “nostra Maestra”. Per chi ha avuto la fortuna di incontrarla nel proprio percorso di studio è stata fondamentale. La formazione di ognuno di noi, come di un edificio, parte dalle fondamenta, e se queste sono solide, ti permettono ti crescere e rimanere in piedi, e di questo non potrò che esserle a vita riconoscente. Grazie Maestra Silvana.

Ringrazio più che in altre occasioni, chi quest’anno ha dato supporto alla nostra Comunità per garantire quella Normalità a cui pensiamo solo quando qualche nostro bisogno individuale viene meno, ma che qualcuno in silenzio la garantisce.

GRAZIE ai nostri dipendenti Comunali, a Samantha che da casa o in ufficio ha sempre garantito il perfetto funzionamento della macchina comunale, con ogni mezzo di comunicazione, ad Alberto che, a volte borbottando, ma dal lunedì alla domenica garantisce la nostra Normalità sia nella gestione ordinaria che straordinaria, a Pierantonio, entrato nell’organico Comunale sul finire di quest’annata ma che sta dimostrando grandi capacità apportando valore aggiunto alla nostra organizzazione.

GRAZIE al nostro tecnico Comunale Alessandro e al Segretario Alberto e all’Impresa F.lli Dusi nostra ditta appaltatrice sempre pronta e disponibile alle nostre urgenze.

GRAZIE alla nostra Giunta Comunale, unita e propositiva nell’intento unitario di mettersi a disposizione dei nostri cittadini, come i nostri Consiglieri con cui non manca confronto e consigli.

GRAZIE ai nostri medici dott. Girelli e dott. Passarini, per l’encomiabile lavoro che hanno svolto e che stanno svolgendo nelle difficoltà che tutti conosciamo.

GRAZIE al nostro parroco don Raffele per il supporto non solo Spirituale alla nostra Comunità, al comando dei Carabinieri con il suo comandante Marini, alla Polizia Locale con il comandante Vallini, alle insegnanti delle nostre scuole, alla nostra accompagnatrice Lucia, alla nostra Dolores, a chi collabora con noi per gli ambulatori o somministra i pasti.

GRAZIE alla Nostra Protezione Civile, Alpini, Polisportiva, Oratori ed Associazioni in genere per il loro supporto.

GRAZIE a chi a vario titolo collabora con noi, sia retribuiti che a titolo di volontariato, senza i quali la nostra Normalità non sarebbe garantita.

Come sempre, sono e siamo, a vostra disposizione nei tempi e modalità a voi preferite.

Mai come quest’anno Vi Auguro un Sereno Santo Natale e un 2021 che ci riporti almeno la Nostra Normalità.

 

IL VOSTRO SINDACO

Manuel Nicola Bacchetti

AllegatoDimensione
File type pdf icon Articolo Sindaco 2020.pdf308.68 KB